Ultim'ora

Il discorso del premier Conte in Senato? Ricorda quello di Craxi nel 1983

Il discorso del neo premier Giuseppe Conte in Senato è stato di un’ovvietà stravolgente: comprensibile il frutto del dialogo contratto tra Salvini e Di Maio ovvero tra le forze che hanno totalizzato rispettivamente il 17e il 32% dei consensi alle elezioni del 4 marzo scorso. Questo ricorda quanto avvenuto 35 anni fa. Nelle elezioni del giugno 1983 il risultato elettorale del Psi non fu pienamente soddisfacente (passò dal 9,8% all’11,4%). Craxi, però, risultava ormai l’ago della bilancia della politica italiana. Il 21 luglio 1983 il presidente Pertini gli affidò l’incarico per la formazione del nuovo esecutivo. Il 4 agosto Craxi formò il suo primo Governo, un pentapartito Dc-Psi-Psdi-Pli-Pri. Il primo presidente del Consiglio socialista rimase a Palazzo Chigi fino al 17 aprile 1987.
Il nuovo governo ereditò una situazione difficile: inflazione superiore al 15%, debito pubblico vicino al prodotto interno lordo; aumento della spesa sociale e della disoccupazione; industria in piena fase di recessione. Il programma di Craxi mirava a ridurre le cause inflazionistiche, restituire competitività alle imprese, riequilibrare lo stato sociale, promuovere la ricerca e la cultura. Praticamente, idem con patate.

134 Total Views 1 Views Today