Ultim'ora

Carroccio, il migrante di denari

C’è una nuova carta da gioco, il migrante di denari. Che ci fanno i soldi (dei contribuenti italiani) destinati ai rimborsi elettorali nelle casse di banche (pressappochiste) del Lussemburgo, in parte o in toto provenienti dalle Sparkasse bolzanine? Soldi gestiti dalla Lega, come dicono i magistrati competenti, sborsati a Roma e arrivate nel Principato un tempo terra di Junker, Presidente della Commissione Ue? Sembra una nuova Tanzania dei diamanti, una migrazione continua alla faccia dei migranti e alla lotta della clandestinità. E si parla di 2016-2018, mica dei tempi di Bossi, Belsito e ciurma adiacente (o cerchio magico che sia), si parla di adesso, di 49 milioni di euro, di Salvini e non solo, del machu pichu Giorgetti… Migrare allora fa bene, o no?

 

114 Total Views 2 Views Today