Ultim'ora

Giampaolo Grecchi “per credere Pavia bisogna amarla”

Il candidato consigliere di “PAVIA IDEALE Fracassi sindaco” mostra il lato affettivo nei riguardi della Città del Ticino

logo

Ci lavora e ci crede: per Giampaolo Grecchi, Pavia è una città da amare, il solo approccio per pensarla in un futuro di ripresa, di riconquista di se stessa, delle sue piazze, delle sue strade, dei suoi quartieri, delle sue periferie. “Non ci si può sentire disposti ad amministrare Pavia senza volerle un bene assoluto, perché il bene della città equivale al bene dei suoi abitanti” – parole di Grecchi – “Ogni volta che il mio lavoro me lo consente non perdo l’occasione di passeggiare lungo il Ticino, soffermandomi ad ammirare gli scorci colmi di storia e di gloria. A volte il mio sguardo finisce su via Milazzo e penso a quante cose si potrebbero fare per il Borgo Basso e al suo valore suggestivo. Guardo verso l’area VUL e penso a una realtà unica, quasi un parco cittadino in riva al fiume, che ha bisogno di essere tutelata e valorizzata.

59779459_10219114472602850_2353977317585321984_n

Nella parte di città, sui due Lungoticino divisi dal Ponte Coperto, colgo dei vuoti fin troppo pieni, di auto in sosta, di spazi mal riempiti, di verde non mantenuto. Mi piacerebbe vedere questo lungo viale alberato diverso, più riposante e meglio adatto ad una città che ospita nel proprio cuore un fiume così grande e bello: per il turismo, per i bar e i ristoranti, per i negozi, per una vivibilità migliore… Ho tante proposte da porre all’attenzione e vorrei tanto riuscire a metterne in pratica alcune, anche grazie ai suggerimenti di chi mi conosce e conosce la mia convinzione; per questo ho accettato la candidatura a consigliere comunale nella lista PAVIA IDEALE Fracassi sindaco. Per me Pavia è proprio “ideale”.”

 

528 Total Views 1 Views Today